, , , ,

BALLERINES LOUBOUTIN MISS MARS EN DAIM CUIR NOIR DETAIL CUIR DAIM BOUT POINTU 776b60

BALLERINES LOUBOUTIN MISS MARS EN DAIM CUIR NOIR DETAIL CUIR DAIM BOUT POINTU 776b60

Condizione: Usato :
Articolo che è stato indossato. Vedi l'inserzione del venditore per maggiori dettagli e la descrizione di eventuali imperfezioni.Vedi tutte le definizioni delle condizioni(la pagina si apre in una nuova finestra o scheda)
Note del venditore: TRES BON ETAT
Couleur dominante: NOIR Marque: LOUBOUTIN
Pointure: 37,5 Matière: DAIM
EAN: Non applicable
.

Una sinfonia bellissima, costituita da tre mini-stagioni dal tono totalmente differente: partenza a razzo e dominio incontrastato, crisi che può mandare tutto a monte e rinascita per conquistare un titolo ampiamente meritato, che in una stagione ”normale” sarebbe stato deciso con 6-7 giornate d’anticipo. È il brevissimo riassunto della vittoria del Corinthians, che nella notte italiana ha conquistato il 7° titolo brasiliano (il club più titolato è il Palmeiras, con 9) e vinto, come da copione, un Brasileirao dominato, rimesso in gioco con le proprie mani e riconquistato a suon di vittorie nelle sfide-chiave: la settima sinfonia del Timão, forse, è la più bella per il modo in cui è arrivata e per lo storico risultato raggiunto dai ragazzi di Fabio Carille, capaci di conquistare il campionato Paulista e il titolo nazionale nella stessa stagione.

PARADISO, INFERNO E RITORNO IN PARADISO: LA MARCIA DEL CORINTHIANS– Il Corinthians, che aveva vissuto la separazione da Tite nell’estate 2016 (il buon Adenor Leonardo Bacchi è diventato ct del Brasile, trascinando la Seleçao a una qualificazione da ricordare e al ruolo di favorita per Russia 2018) e una stagione al di sotto le attese nello scorso Brasileirao, chiuso al 7° posto, non veniva molto quotato dai bookmakers per la stagione 2017, anche perchè a non convincere del tutto era la scelta del tecnico: Fabio Carille, vice storico di Tite nel Timão, veniva ritenuto troppo inesperto e privo di personalità per guidare una squadra così importante e così sotto pressione, e invece il tecnico brasiliano (44 anni!) ha sorpreso tutti a suon di leadership, gioco efficace e risultati. Il Corinthians, che già aveva vinto il Paulista, è partito subito forte, infilando 6 vittorie consecutive dopo il pareggio nel debutto contro la Chapecoense e vivendo un avvio da sogno: trascinato da Jò, Jadson, Rodriguinho e dagli altri elementi carismatici della rosa, il club aveva vinto quello che da noi sarebbe il titolo di ”campione d’inverno” con 47 punti in 19 giornate, un totale di 14 vittorie e 5 pareggi e lo status di imbattuto.

Insomma, una partenza da urlo, con la prima sconfitta che era arrivata solo alla 21a giornata (1-0 contro il Vitoria) e aveva sancito una crisi inspiegabile: da nerboruto Superman che spazzava chiunque si mettesse sul suo cammino, il Corinthians si è rapidamente trasformato nel ragionier Filini, mostrando una fragilità inattesa per chi era arrivato al termine del girone d’andata con un succulento +12 e sembrava in totale controllo del Brasileirao. Ko psicologico per un paio di mesi, o forse semplicemente le forze che vengono a mancare a causa del concomitante impegno in Copa Sudamericana (il club è uscito agli ottavi col Racing), sta di fatto che il Timão ha rischiato seriamente di buttare tutto con una serie di risultati negativi: 10 punti in 11 match, con le sconfitte contro Santos, Atletico Goianiense, Bahia, Ponte Preta e Botafogo che si sono aggiunte a quella col Vitoria, andando a costruire uno score con 2 vittorie, 3 pareggi e 6 ko, ma soprattutto sole 7 reti segnate. Il Corinthians si era smarrito e rischiava seriamente di perdere il titolo col suo personale 5 maggio, ma proprio nella gara più complicata è tornato grande: qualche correttivo di Fabio Carille e via, verso il successo nel derby contro il Palmeiras, vinto 3-2 con una partita magistrale. Sono poi arrivate anche le vittorie contro Avaì e Atletico Paranaense, che hanno reso il Corinthians nuovamente padrone del proprio destino: bastava vincere contro la Fluminense per conquistare il 7° titolo e far gioire i tifosi sugli spalti (tra i quali c’era anche un esaltatissimo Ronaldo, da sempre tifoso del club), ma il successo contro la Flu non è stato affatto facile. Gli avversari sono andati in vantaggio dopo un misero minuto, ma poi è uscita la maggior qualità e la voglia di vincere del Timão, che ha ribaltato il risultato con le reti di Jò (2) e Jadson, conquistando la vittoria nel Brasileirao con tre giornate d’anticipo e un robusto +10 sul Gremio: nel 2018 sarà Copa Libertadores, un risultato da incorniciare per i giocatori e per Fabio Carille.

BALLERINES LOUBOUTIN MISS MARS EN DAIM CUIR NOIR DETAIL CUIR DAIM BOUT POINTU 776b60BALLERINES LOUBOUTIN MISS MARS EN DAIM CUIR NOIR DETAIL CUIR DAIM BOUT POINTU 776b60BALLERINES LOUBOUTIN MISS MARS EN DAIM CUIR NOIR DETAIL CUIR DAIM BOUT POINTU 776b60BALLERINES LOUBOUTIN MISS MARS EN DAIM CUIR NOIR DETAIL CUIR DAIM BOUT POINTU 776b60BALLERINES LOUBOUTIN MISS MARS EN DAIM CUIR NOIR DETAIL CUIR DAIM BOUT POINTU 776b60.

DA SOTTOVALUTATO A RE: L’EPOPEA DI FABIO CARILLE– Veniva dipinto come una scelta di transizione, ma Fabio Carille ha ben presto fatto ricredere i suoi detrattori, dando una chiara impronta tattica al suo Corinthians: l’idea di calcio dell’ex vice di Tite è ben chiara, un 4-2-3-1 (declinato a volte in 4-3-3) nel quale il trequartista (Rodriguinho) ha un ruolo chiave per gli inserimenti e la costruzione delle azioni offensive, e le ali sono sfalsate nei loro movimenti. Sulla destra un trequartista/giocatore d’ordine come Jadson o Clayson, sulla sinistra una freccia capace di giocare anche come punta centrale e quindi di andarsi ad affiancare al vero nove, un ruolo ben interpretato dal paraguaiano Angel Romero, spesso decisivo per le sorti del club: davanti, invece, ecco un ritrovato Jò, passato dal ruolo di seconda punta sprecona a quello di implacabile nueve. L’ex Manchester City ha segnato la bellezza di 18 reti, subendo una trasformazione simile a quella di Dries Mertens e diventando uno spietato goleador: basterà tutto questo per restituirgli una chance europea (Napoli?), oppure deciderà di diventare una bandiera del Timão?

Difficile prevederlo. Fantasia sulla trequarti, ma anche una grande solidità difensiva col duo centrale Pablo-Balbuena (4 gol, è abile anche sulle palle alte) e due terzini di qualità col ricercatissimo Guilherme Arana (piace al Siviglia) e il più bloccato Fagner (ex Wolfsburg), a cui si aggiunge una mediana di rottura e ordine: insomma, nel Corinthians ognuno sa cosa fare e bene, e non ci sono titolarissimi. Chiedere per credere a Jadson (5 gol), finito in panchina dopo alcune prestazioni sottotono nei mesi delle grandi difficoltà: con Clayson in campo, il Corinthians ha guadagnato una rinnovata spinta offensiva, tanta velocità e grandi inserimenti, ben dimostrati dai 6 gol del classe ’95, rivelazione del Brasileirao 2017 insieme ad Arthur (Gremio). Tutti questi giocatori sono, insieme a Fabio Carille (2.02pti di media, con 48 GF e 24 GS in 35 gare) e al portierone Cassio, i protagonisti del Brasileirao vinto dal Corinthians: un successo meritato, una grande cavalcata che impone al Timão di ripetersi nel 2018 ed effettuare un’altra grande stagione tra Copa Libertadores, statale e campionato nazionale. Non sarà facile, come non sarà facile resistere alle sirene del mercato (Rodriguinho rifiutò la Lokomotiv Mosca in estate, ma ora chissà), ma i tifosi del Corinthians non vogliono pensarci, e per ora pensano solo a godersi questo fantastico trionfo. E noi chi siamo per distrarli dai loro festeggiamenti?

Pons Quintana Scarpe Mandy Slip On Donna 6678 TRZ CARUSSO NAVY Primavera Estate,STIVALI BIKKEMBERGS MEDIO NERO VINTAGE NUOVA COLLEZ. 2018,Slip On Fendi karl lagerfeld Donna - Pelle (8E60056VQ)scarpe donna SERGIO ROSSI 38 EU sandali marrone pelle camoscio AB621-C,Stivaletti Giuseppe Zanotti Donna - (I67002NICKYNERO),GIOHEL ITALY PLATFORM KNEE HIGH HEELS BOOTS STIEFEL STIVALI GOMMA PELLE NERO 36,[TG.41] Ted Baker Peetch, Scarpe Col Tacco Punta Chiusa DonnaLANVIN SCARPE DONNA CLASSIC LOGO PLAQUE BALLERINAS FLATS FWBAPB00EXAAP17Hogan Womens Pump Grey HXW2290N69055Y0L007 Grigio 36,Sneakers Hogan Rebel donna in pelle scamosciata blu,Marc Cain GB SK.03 L39, Mocassini Donna, Nero (Black 900), 37 EU (K4J)(TG. 39 EU) L.K. Bennett Floret, Scarpe con Tacco Donna, Nero (Black), 39 (Q4l),scarpe donna SERGIO ROSSI 38 EU decolte bianco nero pelle BZ14-DSorel NL2767-010 JOAN OF ARCTIC WEDGE MID X CELEBRATION Schwarz Gr. 38,CALZATURA DONNA SNEAKERS HOGAN PELLE+GLITTER NERO - 74DD,Sendra Boots 11973 Braun Engineerstiefelette mit Thinsulate IsolierungEjendals 1568 – 42 taglia 42 "JALAS 1568 Hub Calzature di sicurezza, colore: ner,Sandali Gianvito Rossi Donna - Camoscio (G9570085RICCAM),Steffen Schraut14 Terracina Drive - Sandali Donna, multicolore (Mehrfarbig (dar,A.S.98 Stivaletto Basso Zeport 630204-103 Castagna Airstep as98CHIARA FERRAGNI SCARPE SNEAKERS DONNA IN PELLE NUOVE BIANCO 236,Blue White Stiletto Heels Pumps Shoes,Fiorentini & Baker, Scarpe Per Donna[TG.39] TANTRA - Leather Espadrille Wedge Sandals With Metallic Details, Sandali,HOGAN POLACCHINO DONNA HXW3420J240HSB0ZPM SNEAKER PELLE LOGO LATERALE GLITTER,Jil Sander Slingback Pumps JS16261 Hellgrau Leder Leather - Größe 38,5 - 38 1/2Sneakers Golden Goose Donna - Camoscio (CAMOSCIOTESSUTOG31WS590),435 MARGARET HOWELL TAN LEATHER CROSS OVER SANDALS HEELS SHOES 38.5,Sandali alla schiava Alaïa in capretto bianco,[TG.41] Gabriele 991208, Stivali Donna,Gli stivali da donna classici sono popolari, economici e hanno dimensioni,.

 

L’esultanza dei tifosi del Corinthians

(di Marco Corradi, )

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU: AGENTI ANONIMI.

/da
563 800 Marco Corradi 2017-11-16 21:10:11Il Corinthians vince il Brasileirao: tutto sulla settima sinfonia del Timão